Calcio. L'Empoli vince a Foggia ed ipoteca la serie A

lunedì 2 aprile 2018

Enrico Guarna portiere del Foggia (foto com.) ndr
di Mario Schena


FOGGIA, 2 APR. - Partita sulla carta dal risultato quasi scontato. Di scena la corazzata Empoli, prima in classifica e con la chiara intenzione di allungare sul Frosinone contro il Foggia che dopo la vittoria sulla Pro Vercelli si è posto in una situazione di classifica di tutta tranquillità. Si è giocato il giorno della Pasquetta alle 12.30, ma lo Zaccheria ha risposto con dodicimila spettatori. Ha vinto e meritatamente l’Empoli per tre a zero legittimando il primato in classifica e disputando una gara in maniera cinica ed essenziale, ma allo stesso tempo micidiale, senza dimenticare gli errori grossolani della retroguardia del Foggia che ne hanno agevolato il successo. Primo posto quindi più che consolidato con ben con sessantatré punti, esattamente venti in più del Foggia. In panchina Andreazzoli, subentrato a Vivarini a metà dicembre. 
La squadra toscana, in serie positiva da ben 18 giornate, vanta il migliore attacco della categoria con sessantotto gol segnati e ha in organico sui primi due cannonieri del campionato, Ciccio Caputo e Alfredo Donnarumma andati in gol rispettivamente ventidue e diciotto volte. Donnarumma però non è stato disponibile per la gara per un infortunio muscolare. Stroppa ha riproposto il suo canonico tre-cinque-due con Guarna in porta Martinelli, Camporese e Tonucci in difesa, Agneli, Deli, Kragl. Agazzi e Gerbo a centrocampo e la coppia Nicastro e Mazzeo in attacco. Inizialmente in panchina Greco. Ha diretto Davide Ghersini, della sezione di Genova. Ghersini è al suo quinto anno in CAN B e ha diretto il Foggia due volte nell’attuale stagione in Foggia-Cremonese e Spezia-Foggia. Assistenti, Pietro dei Giudici di Latina e Michele Lombardi di Brescia. Quarto uomo Francesco Fourneau di Roma. Primo tempo ricco di cronaca. L’inizio di gara vede le squadre inizialmente piuttosto abbottonate, al sesto Gerbo fa partire un gran tiro da posizione decentrata che Gabriel intercetta volando e respingendo con i pugni. 
All’ottavo brivido per i rossoneri per un pallone che attraversa tutta l’area di porta senza che Caputo possa intercettarla. All’undicesimo Tonucci scivola in area e permette a Caputo di battere a rete, Guarna respinge come può. Al quattordicesimo Guarna la fa grossa, riceve un fallo laterale, ma di piedi serve Zaic che prende la mira e spara un bolide che batte sul palo alla sinistra del portiere rossonero. E’ il preludio al gol dell’Empoli che arriva al diciottesimo proprio ad opera di Zaic che riceve un fallo laterale entra in area e batte con un diagonale rasoterra Guarna. L’Empoli dà la chiara impressione di dominare il Foggia ed ogni discesa dei toscani è un serio pericolo per i ragazzi di Stroppa. Cerca di ribattere il Foggia ed al ventunesimo un pericoloso tiro di Nicastro viene deviato in calcio d’angolo. Un minuto dopo ancora Nicastro, questa volta di testa va vicinissimo al pari. Bella azione del Foggia al ventiseiesimo con Gerbo che dalla destra serve Agnelli che mette in area per l’accorrente Kragl che spara sull’esterno della rete. 
Ci prova anche Mazzeo un minuto dopo, ma la sua conclusione è centrale. Al ventinovesimo Rodriguez dalla destra effettua un tiro cross sul quale Caputo non ci arriva per poco. Al trentacinquesimo va al tiro Gerbo, ma la mira è sbagliata.al trentottesimo uno-due Rodrguez-Caputo con quest’ultimo che tenta il tiro a giro non inquadrando la porta. Ancora Caputo, irrefrenabile sulla sinistra, non arriva puntuale all’appuntamento con il pallone servitogli dalla destra, fallendo il raddoppio a due metri dalla porta. Un minuto di recupero e tutti negli spogliatoi con l’Empoli meritatamente in vantaggio contro un Foggia confusionario. Ad inizio ripresa il Foggia parte più aggrssivo e mette nella sua metà campo l’Empoli. Al secondo minuto Mazzeo dalla destra serve Kragl che si tuffa sulo secondo palo mettendo di poco fuori. Il tedesco del foggia ci prova al sesto su calcio di punizione, ma la sua conclusione è parta in tuffo da Gabriel. Anche la fortuna non accompagna i rossoneri che subiscono il raddoppio dell’Empoli nel loro momento migliore. 
E’ il nono, in area arriva un pallone da controllare tranquillamente, ma Martinelli lo liscia clamorosamente innescando Rodriguez che batte Guarna con un diagonale. Scende il gelo sullo Zaccheria ed il Foggia non sembra avere le energie necessarie per raddrizzare la gar. Due palle gol sui piedi di Mazzeo tra il ventisettesimo ed il minuto successivo. La prima, sul palo alla destra dell’estremo difensore toscano, il centravanti del Foggia se la fa deviare in calcio d’angolo di piedi, la seconda, sul palo opposto, se la fa parare concludendo senza troppa forza. L’Empoli non si accontenta e segna il terzo gol con Caputo bravo ad avventarsi sul pallone respinto da Guarna sul tiro di Lollo. Cinque i minuti di recupero concessi per infortuni e sostituzioni. Non accade assolutamente nulla. L’Empoli ipoteca la serie A, il Foggia deve ancora soffrire per salvarsi.



ilcalcionline.com © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

0 commenti:

Posta un commento

Dite la vostra!

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.





Responsabile dei Servizi Sportivi: Mario Schena
 
Calcio Online © 2017 | Designed by Studio Sciortino Bari per La Gazzetta Meridionale.it e Sport Online.
Calcio Online - Sport Magazine non registrato supplemento de La Gazzetta Meridionale.it | Direttore Responsabile Vito Ruccia - Vicedirettore: - Editore Proprietario: Studio Sciortino Bari | Spot by Aruba Media Marketing.
Per la vostra Pubblicità su questo Magazine Online contattare la GM SPOT inviando una E-mail a: commerciale@lagazzettameridionale.com o telefonando al 334/9835377.
Salvo accordi scritti le collaborazioni con la redazione di Calcio Online sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite.