A S. G. Rotondo per allungare il passo. Il Foggia Incedit si impone con tre reti

martedì 6 febbraio 2018

Durante il minuto di raggogliemnto (foto Foggia Incedit) ndr.
di Redazione

FOGGIA, 06 FEB. (Com. St.) - Non è stata la solita vittoria. Quella di ieri, sul campo dell’AC San Giovanni Rotondo, è stata una gara agonisticamente combattuta, dove gli avversari hanno saputo ben amministrare un match che poteva interrompere la serie positiva dei foggiani. Ma l’ASD Foggia Incedit dopo alcune rimodulazioni tattiche ha detto la sua, disputando un secondo tempo all’insegna della vittoria.

Con un netto 3 a 1 il Foggia Incedit ha vinto la decima gara consecutiva, undicesima di una serie positiva, che la vede volare in vetta alla classifica a 35 punti, otto sulla seconda. La partita, valevole per la sedicesima giornata, terza del girone di ritorno, del campionato di calcio dilettantistico di Seconda Categoria, girone A, Puglia, è stata diretta dal sig. Angelo Tosques della sezione di Foggia.

Come detto e disputata sul campo comunale di San Giovanni Rotondo, “I Canarini di Foggia” hanno incontrato una compagine ostica, che ha espresso un gioco, almeno nella partita di ieri, decisamente superiore a quanto esprime la classifica; quel loro terzultimo posto pare bugiardo. Iniziata alle ore 15 dopo il minuto di silenzio che il direttore di gara ha fatto rispettare alle formazioni in ricordo del compianto C.T. della Nazionale Azeglio Vicini, l’Incedit è andata subito all'attacco. Primo tempo con pochi scossoni e lunghi fraseggi a centrocampo, che hanno "addormentato" l'incontro, accompagnando negli spogliatoi le due formazioni sullo 0-0. Unica azione di rilievo è stata quella al 25’, dove Tucci in un rapido contropiede tira in porta a colpo sicuro ma il portiere del S. G. Rotondo si esibisce in una splendida parata, deviando la palla in calcio d'angolo. La sosta gioca a favore degli ospiti, probabilmente strigliati nello spogliatoio dal Mister La Salandra. In campo, sin dai primi minuti di gioco della seconda frazione, si vede una squadra più decisa, Difatti trascorrono meno di dieci 10 minuti e a seguito di una mischia in area il pallone giunge sui piedi di Salvatore Bruno “Sasà” che, con un preciso e secco tiro sul lato destro del portiere, gonfia la rete dei garganici per il momentaneo vantaggio. I padroni di casa non si perdono d'animo ed iniziano a pressare con maggior insistenza sull'avversario. Al 70’ da un preciso cross da sinistra il numero 10 del S.G. Rotondo, lasciato solo, calcia la palla al volo e per Davide Delia “Spider Man”, purtroppo non c'è nulla da fare. I padroni di casa pareggiano i conti, battendo l’imbattibilità di “Spider Man”. I minuti trascorrono e la partita, agonisticamente combattuta ma corretta, sembra continuare a scorrere verso un potenziale pareggio. Il Mister La Salandra comprende che deve cambiare tattica se vuole i risultato e dopo alcuni spostamenti in campo, decide di giocarsi la carta delle sostituzioni mandando in campo Di Flumeri, al posto di Guerra visibilmente affaticato. È la mossa risulta vincente. Di Flumeri, non nuovo ad imprese simili, subito entra in partita. Nella prima azione di contropiede segue Tucci che con pallone ai piedi scende verso rete, taglia l'area e con un traversone rasoterra serve il nuovo entrato che depositare la palla in rete. Il S.G. Rotondo accusa il colpo ma non s’arrende. Ma il Foggia Incedit continua ad attaccare e dopo dieci minuti è sempre lui, Di Flumeri, a siglare la terza rete dopo una mischia nell’area piccola dei padroni di casa, siglando così il definito 1 a 3.

Gara corretta disputata su un campo difficile e reso pesante per l’abbondante pioggia caduta prima dell’inizio della partita. Con questa vittoria il Foggia Incedit si porta a 35 punti nella classifica, a otto lunghezze dalla seconda, quel Real Foggia che ha perso in casa con quattro reti rifilate dalla Gioventù Calcio Cerignola. La prossima gara vedrà i ragazzi allenati da Mister La Salandra affrontare in casa lo Sport Lucera, ora seconda appollaiata con il Real Foggia a 27 punti.

«Primo tempo sofferto ma siamo stati bravi –ha affermato a fine gara Mister Enrico La Salandra-. Abbiamo giocato contro degli avversari decisi a far risultato in un campo grande e in erba naturale, non solito da trovare in questa categoria. Noi come loro abbiamo avuto occasioni per passare in vantaggio ma ci siamo controllati a vicenda. Nel secondo tempo abbiamo espresso il nostro gioco. A livello tattico siamo stati bravi, schierati in campo in modo ottimale e giocando tutte le palle. Siamo passati in vantaggio e poi loro per una nostra disattenzione difensiva hanno pareggiato i conti. A quel punto ho cambiato strategia, facendo entrare in campo Di Flumeri che non ha disatteso le aspettative, segnando subito due reti. C'è da dire che abbiamo incontrato una squadra forte –prosegue il Mister-, che in attivo ha battuto le formazioni presenti nella classifica alta, tant'è che sono convinto che la sua posizione da play-out è bugiarda. Siamo stati bravi a sfruttare anche quest'ultima occasione, vincendo e proseguendo la nostra corsa in vetta alla classifica. In tre gare fuori casa abbiamo inanellato tre vittorie, Palo, Carpino e San Giovanni, mettendo al sicuro nove punti preziosissimi. Comunque, sempre piedi per terra. I prossimi 180' saranno quasi decisivi per due scontri diretti, Lucera in casa e Real Foggia fuori, quindici giorni da vivere lavorando intensamente. Sono contento e pur avendo amarezza per la rete presa dopo cinque giornate, dopo la partita nello spogliatoio ho visto un gruppo deciso, concentrato già per la prossima gara contro il Lucera. Non siamo sazi e abbiamo voglia di fare più punti possibili, accelerando la corsa verso la meta. Il momento è favorevole –chiude Enrico La Salandra-, la grinta c'è, la voglia pure, la concentrazione non manca, come del resto l'agonismo, perciò ogni domenica scenderemo in campo decisi per disputare la partita che sarà sempre una finale».

«I nostri ragazzi sono stati bravi nel crederci fino alla fine –ha commentato il Vice Presidente Nico Palatella, presente alla gara-. Il San Giovanni Rotondo ha, a mio parere, una classifica bugiarda e meriterebbe in classifica di stare decisamente più in alto. La squadra che abbiamo affrontato è composta di ragazzi preparati e corretti, come lo sono i tecnici e i dirigenti. Loro giocano su di un campo tra i più ampi per dimensione e difficili per superficie, due fattori che ci hanno creato non pochi problemi, anche perché noi foggiani non siamo abituati all'erba naturale. I risultati delle altre squadre, uniti alla nostra regolarità, ci fanno ben sperare -conclude Palatella-, anche se le prossime due partite saranno comunque determinanti ai fini della classifica, visto che incontreremo le due dirette inseguitrici».

I Canarini di Foggia son tornati in campo e voleranno.



ilcalcionline.com © All Rights Reserved (Tutti i diritti di questo articolo sono Riservati)

0 commenti:

Posta un commento

Dite la vostra!






Responsabile dei Servizi Sportivi: Mario Schena
 
Calcio Online © 2017 | Designed by Studio Sciortino Bari per La Gazzetta Meridionale.it e Sport Online.
Calcio Online - Sport Magazine non registrato supplemento de La Gazzetta Meridionale.it | Direttore Responsabile Vito Ruccia - Vicedirettore: - Editore Proprietario: Studio Sciortino Bari | Spot by Aruba Media Marketing.
Per la vostra Pubblicità su questo Magazine Online contattare la GM SPOT inviando una E-mail a: commerciale@lagazzettameridionale.com o telefonando al 334/9835377.
Salvo accordi scritti le collaborazioni con la redazione di Calcio Online sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite.