Prima giornata andata ottavi Champions: poker Milan, bene il Barça

giovedì 16 febbraio 2012

di Claudio Santovito
BARI - La prima trance degli ottavi della Uefa Champions League ha proposto l’andata di quattro importanti sfide.

I campioni in carica del Barcellona hanno battuto 3-1 il Bayer Leverkusen in Germania. Sul finire del primo tempo Sanchez porta in vantaggio gli ospiti; a inizio ripresa un’azione insistita, viziata da fuorigioco e ricca di rimpalli, porta al gol Kadlec, che sovrasta di testa il niño maravilla e insacca. Ma è proprio Sanchez, nemmeno cinque minuti dopo, a sfruttare un lancio in verticale di Cesc, a saltare il portiere e a infilare il gol del vantaggio. Il tre a uno è opera di una bella azione Messi-Alves-Messi, che segna in spaccata. In precedenza, aveva deliziato il pubblico con un’azione travolgente conclusasi sul palo dopo un tunnel e un colpo sotto. Sarà per questo che a fine partita Manuel Friedrich e Michal Kadlec, due giocatori del Leverkusen, si sono contesi la maglia della “pulce”.

Ha fatto scalpore vedere in panchina Pep Guardiola con una vistosa sciarpa nerazzurra: alcuni hanno ipotizzato un possibile passaggio del tecnico blaugrana all’ombra della Madonnina, sponda Inter. Ma lui ha tenuto a precisare che si è trattato di un regalo.

Nell’altra partita, il Lione batte di misura l’Apoel (Lacazzette): i ciprioti sono apparsi ordinati, sebbene il Lione abbia tenuto a lungo in mano le redini della gara, ma disputare un ottavo di Champions tirando una sola volta in porta, per giunta dopo 88 minuti, è improponibile.

A San Siro, il Milan liquida 4-0 l’Arsenal di Wenger, ipotecando i quarti: prima Boateng, poi due volte Robinho e infine l’ispiratissimo Ibrahimovic su rigore, siglano il poker. L’Arsenal, privo di Mertesaker (infortunato) e di Koscelny per tutto il secondo tempo (praticamente senza la coppia centrale di difesa), fa ben poco, limitandosi a una conclusione di Van Persie.

Lo Zenit di Spalletti batte di misura il Benfica che va in vantaggio con Maxi Pereira, viene raggiunto e superato da Shirokov e Semak, in extremis agguanta il pareggio con Cardozo, ma all’88esimo Shirokov realizza il gol-partita che permette allo Zenit di andare in Portogallo a giocare di rimessa.





0 commenti:

Posta un commento

Dite la vostra!






Responsabile dei Servizi Sportivi: Mario Schena
 
Calcio Online © 2017 | Designed by Studio Sciortino Bari per La Gazzetta Meridionale.it e Sport Online.
Calcio Online - Sport Magazine non registrato supplemento de La Gazzetta Meridionale.it | Direttore Responsabile Vito Ruccia - Vicedirettore: - Editore Proprietario: Studio Sciortino Bari | Spot by Aruba Media Marketing.
Per la vostra Pubblicità su questo Magazine Online contattare la GM SPOT inviando una E-mail a: commerciale@lagazzettameridionale.com o telefonando al 334/9835377.
Salvo accordi scritti le collaborazioni con la redazione di Calcio Online sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite.