Europei Under 21 e Confederation Cup, trionfo Germania

domenica 1 gennaio 2017

La Nazionale tedesca. (foto com.) ndr.

di Redazione

BARI, 1 GEN. - Germania “Uber alles” sopra tutto e tutti. Lo squadrone tedesco non ha mai cali di tensione e di rendimento. Se si scorrono gli Almanacchi e le storie delle grandi competizioni internazionali, dai campionati Europei, ai Mondiali finendo alla Confederation Cup i teutonici sono sempre arrivati fino in fondo e molte volte hanno alzato la Coppa. È una delle nazionali di calcio più titolate della storia, essendosi aggiudicata per quattro volte i campionati mondiali, per tre volte gli europei e per una volta la Confederations Cup. Nelle due principali competizioni per nazionali è giunta a disputare la partita finale rispettivamente otto e sei volte: in entrambi i casi si tratta di un record. Inoltre è arrivata tra le prime quattro per tredici volte al mondiale e nove volte all'europeo, record anche in tal caso. A livello europeo condivide con la Spagna il record di vittorie nella manifestazione continentale (3), e con la nazionale italiana quello di vittorie nel mondiale (4). La nazionale tedesca è una delle due selezioni europee, insieme a quella francese, ad avere vinto almeno una volta le tre maggiori competizioni internazionali (europeo, mondiale e Confederations Cup). Ai campionati europei vanta altresì il maggior numero di partecipazioni, dodici. Complessivamente è la nazionale europea con il maggior numero di presenze e di partite disputate nelle due massime competizioni e la compagine europea con la migliore continuità di risultati in queste due competizioni. Ai campionati del mondo, se si escludono la prima edizione della manifestazione nel 1930, in cui rinunciò a partecipare, e quella del 1950, da cui viene squalificata per aver causato lo scoppio della guerra, in una sola occasione la nazionale tedesca non si è piazzata fra le migliori 8 squadre del torneo. A tutto ciò vanno aggiunti gli innumerevoli titoli vinti dalle selezioni giovanili. Il motivo? L’ accurata strutturazione dei settori giovanili e il conseguente, utilizzo e valorizzazione dei talenti nati in patria e la conseguenziale continuità di risultati. A questo va aggiunto l’acquisto di calciatori stranieri, ma di campioni in grado di fare la differenza capaci di far crescere sotto il profilo tecnico, ma anche caratteriale i giovani calciatori tedeschi. E per questo a Cracovia, nella finale dell’Europeo Under 21, dove in finale la Spagna avrebbe avuto l’opportunità di raggiungere l’Italia a quota cinque trionfi di categoria, il gol di Weiser ha permesso alla Germania di avere la meglio sulla Rojita delle tante stelle (da Saul a Deulofeu, passando per Asensio) e di trionfare per la seconda volta nella sua storia (dopo il 2009) agli Europei Under 21. Una nazionale, quella tedesca, che nel corso della competizione ha meravigliato tutti anche se costretta a fare a meno di alcuni pezzi da 90, convocati dal ct Loew in Confederations Cup. In Confederation Cup, alla nazionale maggiore è bastata una rete a metà primo tempo alla Germania per aggiudicarsi la Confederations Cup 2017, match deciso da Stindl, bravo a sfruttare un errore della difesa avversaria. E' stata la prima vittoria della Germania in Confederations Cup, fino ad oggi i tedeschi avevano ottenuto al massimo il terzo posto del 2005 nell'edizione di casa.



0 commenti:

Posta un commento

Dite la vostra!

Video Calcio

Loading...
Loading...





Responsabile dei Servizi Sportivi: Mario Schena
 
Calcio Online © 2017 | Designed by Studio Sciortino Bari per La Gazzetta Meridionale.it e Sport Online
Calcio Online - Sport Magazine non registrato supplemento de La Gazzetta Meridionale.it | Direttore Responsabile Vito Ruccia - Vicedirettore: - Editore Proprietario: Studio Sciortino Bari | Spot by Aruba Media Marketing
Per la vostra Pubblicità su questo Magazine Online inviate una e-mail a: commerciale@lagazzettameridionale.com
Salvo accordi scritti le collaborazioni con la redazione di Sport Online sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite.