Calcio. Alonso: una scommessa…veloce

venerdì 6 settembre 2013

Alonso con il Seg. Gen. del Bari P. Doronzo. (foto) ndr.

di Rino Lorusso

BARI, 6 SET.  - Una nuova scommessa del ds biancorosso, Angelozzi. Uno degli ultimi calciatori approdati al Bari. Non si conosce molto di lui, eppure nell’amichevole disputata ieri a Molfetta si è distinto per la tripletta e soprattutto per il fiuto del gol nell’area piccola. Partecipa alle manovre di gioco e sembra già inserito negli schemi di mister Alberti. Parliamo di Matias Damian Alonso Vallejo.
Si può descrivere come calciatore?

Gioco in attacco e posso ricoprire il ruolo di prima o seconda punta. Sono un’opportunista. Credo sia importante rubare l’attimo agli avversari ed essere convinti di poter far gol.

Come è arrivato a Bari?
Nonostante avessi delle richieste dall’estero, ho scelto io di venire Bari perché ci tenevo a giocare in Italia. A tal proposito, vorrei ringraziare il ds Angelozzi che ha parlato con il mio procuratore a Milano e che mi ha dato la possibilità concreta di giocare in Italia.
C’è solo un modo di ringraziare…
Quale? Fare tanti gol, immagino? Lo so, lo so. Ci proverò.
Ha avuto anche richieste dall’Italia?
I giornali ne hanno scritto, ma io concretamente non ho mai saputo nulla.
Come nasce Alonso calciatore?
Credo da mio padre che ha giocato ad alti livelli fino alla nazionale. Poi c’è mio fratello, mio cugino… Sono tutti attaccanti.
A proposito, quanti gol pensa di fare?
Non so. Posso assicurare che lavorerò tanto e mi metterò a disposizione del tecnico e della squadra. Con il lavoro e il sacrificio farò tutti quei gol che serviranno al raggiungimento degli obiettivi stagionali.
E’ anche rigorista?
Si. L’ultimo anno ho calciato e realizzato tre rigori.
Lei ha giocato con diverse squadre sparse nel mondo. Le piace girovagare?
Per il calcio ho dovuto girare il mondo, ma se ci fosse la possibilità resterei volentieri in un posto. Mi piacerebbe restare in Italia, restare qua.
Come si sente fisicamente e dal punto di vista della preparazione atletica?
Ho cominciato la preparazione il 24 giugno con la mia ex squadra e perciò mi sento bene. Sono pronto per giocare anche subito.
A 28 anni si sogna ancora?
Nel calcio si sogna sempre. Si sogna la nazionale per esempio. A me piacerebbe giocare a livello europeo. Quest’anno il mio sogno è quello di arrivare più in alto possibile con il Bari.




Se questo articolo ti è piaciuto seguici su Facebook!









0 commenti:

Posta un commento

Dite la vostra!

Video Calcio

Loading...
Loading...





Responsabile dei Servizi Sportivi: Mario Schena
 
Calcio Online © 2017 | Designed by Studio Sciortino Bari per La Gazzetta Meridionale.it e Sport Online
Calcio Online - Sport Magazine non registrato supplemento de La Gazzetta Meridionale.it | Direttore Responsabile Vito Ruccia - Vicedirettore: - Editore Proprietario: Studio Sciortino Bari | Spot by Aruba Media Marketing
Per la vostra Pubblicità su questo Magazine Online inviate una e-mail a: commerciale@lagazzettameridionale.com
Salvo accordi scritti le collaborazioni con la redazione di Sport Online sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite.