Buon punto del Bari a Modena. Una partita senza grandi emozioni

mercoledì 17 aprile 2013

Lamanna portiere del Bari. (foto) ndr.

di Rino Lorusso 

MODENA, 17 Apr. - Dopo la clamorosa e storica remuntada di sabato scorso contro il Lanciano, era difficile replicare lo spettacolo offerto dagli eroi biancorossi soprattutto in considerazione delle tre gare da giocare in otto giorni, dove si rende necessario dosare forze fisiche e mentali. Oggi, il Bari, era atteso dalla prima delle due difficili trasferte in terra emiliana: il Modena. Una partita sostanzialmente equilibrata tra due squadre che si sono vicendevolmente temute e rispettate. Nel primo tempo, due chiare occasioni da gol (una per parte), rispettivamente con Ardemagni ( capocannoniere della serie B) per il Modena e Fedato (per il Bari), il quale, ben servito da Caputo, tira di pochissimo al lato del portiere Colombi. Su Ardemagni ecco il parere di Ceppitelli intervistato a fine partita: “E’ un ottimo attaccante, difficile da contenere anche se oggi siamo stati bravi”. Nel secondo tempo, l’unica vera emozione la regala il Bari con Tallo, che, all’82’, va a segno di testa, ma l’arbitro annulla, per una presunta spinta in area di rigore. Non la pensa così Torrente che, ai microfoni di Radio Puglia, ha così dichiarato: “Dalla panchina mi sembrava regolare, ma Novellino, che era più vicino all’azione contestata, mi diceva che c’era una spinta”. Le emozioni son finite qui. Il pareggio può considerarsi il risultato più giusto per due squadre che hanno provato, sia pure timidamente, a vincere la partita. Era importante, soprattutto per il Bari, non perdere. Così è stato. A tal proposito, queste le dichiarazioni nel post partita del capitano, Ciccio Caputo, rilasciate a Radio Puglia:” Abbiamo ottenuto un buon pareggio su un campo difficile. Abbiamo provato a vincere, ma era importante non perdere per dare continuita’ di risultati". Un Bari ordinato che ha concesso poco agli avversari, i quali, oggi, si giocavano probabilmente le ultime chance per agganciare il treno dei play off. I biancorossi sono entrati in campo determinati e concentrati a differenza delle ultime due gare dove avevano mostrato dei limiti, soprattutto nell’avvio di gara. Sulla partita ecco le considerazioni di Torrente: “Nel primo tempo non abbiamo fatto bene, ma abbiamo avuto una buona occasione con Fedato. Nel secondo, invece, abbiamo fatto meglio sul piano della manovra. Un buon punto per continuità classifica e morale. Un passo avanti, anche perché c’è una giornata in meno da giocare". Sabato prossimo, il Bari sarà impegnato in un’altra temibile trasferta, contro la prima della classe, con l’obiettivo di fare un altro passo avanti in classifica. Ma il Sassuolo sembra stimolare il tecnico barese, Torrente, che ha dichiarato a fine partita:”Col Sassuolo, che gioca il miglior calcio della serie B, non abbiamo niente da perdere. Bari è una piazza straordinaria e dobbiamo fare di tutto per mantenere la categoria”.




Se questo articolo ti è piaciuto seguici su Facebook!









0 commenti:

Posta un commento

Dite la vostra!

Video Calcio

Loading...
Loading...





Responsabile dei Servizi Sportivi: Mario Schena
 
Calcio Online © 2017 | Designed by Studio Sciortino Bari per La Gazzetta Meridionale.it e Sport Online
Calcio Online - Sport Magazine non registrato supplemento de La Gazzetta Meridionale.it | Direttore Responsabile Vito Ruccia - Vicedirettore: - Editore Proprietario: Studio Sciortino Bari | Spot by Aruba Media Marketing
Per la vostra Pubblicità su questo Magazine Online inviate una e-mail a: commerciale@lagazzettameridionale.com
Salvo accordi scritti le collaborazioni con la redazione di Sport Online sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite.