Conte ironizza ma la colpa è sua

mercoledì 30 gennaio 2013

di Davide Colonna

TORINO - La Juventus, per la prima volta in un anno e mezzo, si ritrova a fare i conti con una crisi di risultati che con Antonio Conte in panchina, difficilmente si poteva ipotizzare ma, ironia della sorte, è proprio al tecnico pugliese che bisogna attribuire le colpe per una simile situazione.
Agli scarsi risultati nella seconda parte di stagione che, per fortuna dei bianconeri, ancora non hanno intaccato la vetta della classifica, si aggiunge l'eliminazione dalla Coppa Italia per mano della Lazio del bravo Petkovic. 
Conte, già squalificato per aver criticato platealmente e con termini non proprio da "Lord Inglese" l'arbitraggio in Juve-Genoa, ironizza anche sull'arbitraggio di Banti in Lazio-Juve. Davanti ai chiari rigori non concessi ai bianconeri (uno piuttosto netto su Vucinic), il tecnico definisce lo stesso montenegrino e Giovinco "tuffatori" e giudica impeccabile la direzione di gara. Atteggiamento che probabilmente infastidirà maggiormente la classe arbitrale italiana ma, Conte, forse, ancora non ha capito che è lui il vero colpevole di un ennesimo risultato negativo.
Ancora una volta, lo si attacca per la formazione schierata dal primo minuto. Certo, i vari Marchisio, Pirlo e Matri non nelle migliori condizioni, un po lo giustificano ma, evidentemente, Conte, non impara molto in fretta dai suoi errori. Il neo acquisto Peluso è un suo errore ma, perseverare nel renderlo ancora peggiore, lo rende quasi ridicolo. L'ex atalantino, già schierato come vice Chiellini contro la Sampdoria, dove ha praticamente regalato, con due disattenzioni, ad Icardi una doppietta da ricordare, si è reso responsabile anche contro i biancocelesti del gol del vantaggio di Gonzales dimenticandosi della marcatura. Federico Peluso, costato più di 5 mln, non è di certo un fuoriclasse ma, se dopo una intera stagione passata sulla fascia sinistra quasi come tornante tra le fila atalantine, viene schierato in difesa, è quasi logico attendersi delle prestazioni incolori. L'unica volta che il ragazzo è stato schierato nel suo ruolo preferito, ha segnato il gol del vantaggio nella partita di andata della settimana scorsa.
Altro errore da attribuire a Conte è l'acquisto di Giovinco. L'ex "formica atomica" mostra ancora una volta poca freddezza davanti alla porta e per ben due volte ieri sera, fallisce due occasioni clamorose davanti a Marchetti. La seconda, al 94', è costata la qualificazione alla finale. Qualche tifoso si diverte sui social network: "quei gol li avrebbe segnati anche Marotta". 
Solo due vittorie nelle ultime sette partite per i campioni d'Italia. Un dato allarmante che il tecnico deve prendere seriamente in considerazione. Magari qualche decisione degli arbitri non è stata corretta ma, una grande squadra deve saper vincere anche tra le difficoltà. 



0 commenti:

Posta un commento

Dite la vostra!

Video Calcio

Loading...
Loading...





Responsabile dei Servizi Sportivi: Mario Schena
 
Calcio Online © 2017 | Designed by Studio Sciortino Bari per La Gazzetta Meridionale.it e Sport Online
Calcio Online - Sport Magazine non registrato supplemento de La Gazzetta Meridionale.it | Direttore Responsabile Vito Ruccia - Vicedirettore: - Editore Proprietario: Studio Sciortino Bari | Spot by Aruba Media Marketing
Per la vostra Pubblicità su questo Magazine Online inviate una e-mail a: commerciale@lagazzettameridionale.com
Salvo accordi scritti le collaborazioni con la redazione di Sport Online sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite.