Buon punto del Bari a Cesena, ma quanti falli…

domenica 23 dicembre 2012

di Rino Lorusso

CESENA - La ventesima giornata di campionato di serie B vede fare un piccolo passo avanti del Bari nella classifica generale conquistando un prezioso punto al Dino Manuzzi di Cesena. Diciamo subito che il Bari ha meritato alla fine il pareggio, ma, ancora una volta, l’approccio alla partita non è sembrato dei migliori. Nel primo tempo, infatti, nonostante il 65% di possesso palla del Bari l’attacco si è mostrato sterile, la squadra lenta ad impostare e non è quasi mai stata pericolosa. Merito anche del Cesena che ha costruito una barriera difensiva utilizzando tutti gli undici in campo. Il secondo tempo, invece, ha messo in mostra una squadra diversa e più aggressiva che, è andata in gol con Bellomo (sfruttando uno schema di gioco) e ha sfiorato il gol della vittoria. La cronaca- Merchiori, arbitro dell’incontro, fischia l’avvio delle ostilità ed inizia così il primo tempo. Al 2’, Cesena subito in gol sugli sviluppi di un calcio d’angolo ad opera di Defrel. La risposta del Bari arriva all’13’ con Defendi, che dopo essersi liberato del suo marcatore sulla fascia sinistra, entra in area e tira centralmente, ma Ravaglia prontamente respinge. Partita senza acuti in questa fase e Bari che calcia dalla distanza, ma senza mai impensierire il numero uno avversario. Si salva il Bari al 35’ . Errore di Polenta che lascia campo a Defrel, il quale s’invola sulla destra e mette al centro una pericolosa palla che, Lamanna prima e Ceppitelli subito dopo, liberano con difficoltà anticipando l’esperto attaccante cesenate Succi. Il Bari non sembra poter graffiare il Cesena in questo frangente. Bellomo al 46’ calcia direttamente su punizione, ma Ravaglia respinge senza grossi problemi. Su questo tiro termina uno scialbo primo tempo. Inizia il secondo tempo e Bari subito in gol, al 3’, con il solito Bellomo che pareggia con un gran tiro dalla distanza. Al 55’, secondo giallo per Romizi che viene così espulso e Bari che resta in inferiorità numerica per la restante gara. Il Cesena si butta così in avanti creando azioni pericolose con alcuni episodi dubbi in area barese. Finalmente i galletti, dopo un normale momento di sbandamento, prendono le misure e anche un po’ di campo. Al 71’, altro episodio importante della partita. Espulso, per seconda ammonizione, Djokovic e, così, ritorna la parità numerica. Al 77’, espulsione diretta per Rossi, per una bruttissima entrata su Bellomo. A questo punto è il Bari che prova a vincere la partita, ma il risultato non cambierà più sino al termine nonostante alcune occasioni pericolose create dal Bari. Una partita, non esaltante da un punto di vista tecnico, caratterizzata dai tantissimi falli e tanti cartellini rossi (3) e gialli. La posta in palio, d’altronde, era tale che ha finito con il privilegiare l’ aspetto agonistico a quello tecnico. Il Bari, ha provato a giocare e a fare la partita soprattutto nel secondo tempo quando avrebbe potuto anche vincere la gara. Nel complesso, tuttavia, il pareggio sembra essere il risultato più giusto. Coraggioso il cambio operato nel secondo tempo da Torrente quando, con il Bari in inferiorità numerica, toglie un centrocampista per inserire un attaccante. Mossa esemplare visti i risultati prodotti, con il Bari che riprende campo. Nonostante il punto di oggi, la classifica è tale da non potersi concedere soste. Al tecnico barese spetta l’arduo compito di tenere sempre concentrato il gruppo, come ha, d'altronde, già dimostrato di saper fare dopo gli ultimi scivoloni. 

Dagli spogliatoi ai microfoni di Radio Puglia: 
Torrente: “Siamo contenti del risultato positivo di oggi. I complimenti vanno a tutta la squadra. Speriamo non ci siano uscite nel mercato di gennaio. Abbiamo provato a fare la partita come sempre. Era difficile creare perché i calciatori erano tutti dietro la linea della palla. Nel secondo tempo stavamo subendo la pressione del Cesena perché eravamo in inferiorità numerica e, così, ho inserito Iunco. Scelta coraggiosa? Forse, ma così siamo riusciti ad alzare il baricentro. I ragazzi che sono entrati oggi dopo una lunga sosta si sono comportati molto bene”
Bellomo: “Era importante fare risultato oggi e potevamo anche vincerla. Un bel gol con il merito di tutti. Sono per noi tutte finali, ma con quei sette punti oggi non avremmo parlato di finali continuamente. L’intervento di Rossi è stato brutto e avrebbe potuto farmi male se non avessi spostato la gamba”

LE FORMAZIONI: 
Cesena (4-3-3): Ravaglia, Caldirola, Rossi, Comotto, Ceccarelli;Djokovic, Iori, Tabanelli; Defrel, Succi, Gessa. 

Bari (3-5-2): Lamanna, Ceppitelli, Dos Santos, Polenta; Sabelli, De Falco, Romizi, Bellomo, Defendi; Caputo, Fedato. Arbitro: Merchiori di Ferrara





Se questo articolo ti è piaciuto seguici su Facebook!









0 commenti:

Posta un commento

Dite la vostra!

Video Calcio

Loading...
Loading...





Responsabile dei Servizi Sportivi: Mario Schena
 
Calcio Online © 2017 | Designed by Studio Sciortino Bari per La Gazzetta Meridionale.it e Sport Online
Calcio Online - Sport Magazine non registrato supplemento de La Gazzetta Meridionale.it | Direttore Responsabile Vito Ruccia - Vicedirettore: - Editore Proprietario: Studio Sciortino Bari | Spot by Aruba Media Marketing
Per la vostra Pubblicità su questo Magazine Online inviate una e-mail a: commerciale@lagazzettameridionale.com
Salvo accordi scritti le collaborazioni con la redazione di Sport Online sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite.