Serie A, 13esima giornata: la Fiorentina sfrutta il passo falso delle altre. Crollano il Palermo e il Genoa nel derby della Lanterna

lunedì 19 novembre 2012

L'esultanza di Aquilani con Toni e Cuadrado
di Redazione
BARI-Poker della Fiorentina che, con la vittoria sull'Atalanta sfrutta una giornata di risultati favorevoli per salire al secondo posto in classifica. Una scalata meritata per la formazione di Montella, che dimostra ancora una volta di esprimere il più bel calcio della Serie A e che sembra essere matura per un posto in Champions. A Firenze la partita si mette subito bene, grazie al gol di Rodriguez; il pareggio in fuorigioco do Bonaventura è solo una parentesi e la Fiorentina trova il nuovo vantaggio su una splendida punizione di Aquilani, che si ripete subito dopo con la rete del 3-1 su corner. L'Atalanta si arrende subito prima, quando viene espulso Cigarini per un brutto fallo al limite dell'area. Nella ripresa il gol di Toni mette al sicuro il risultato. 

Altra larga vittoria è quella del Bologna, in casa contro il Palermo. I padroni di casa sembrano averne di più e il gol di Gilardino - in rete dopo quasi due mesi di digiuno - mette la partita in discesa; due rigori di Gabbiadini e Diamanti, poi, mettono al sicuro il risultato. Pessima giornata per il Palermo, non solo per il risultato, ma anche per i cartellini: Ujkani, Barreto e Labrin, espulsi, salteranno il derby contro il Catania.

le proteste di Ranocchia per il mancato rigore
A San Siro l'Inter perde due punti (o ne guadagna uno, a seconda dei punti di vista) contro un buon Cagliari che sfiora il colpaccio. I nerazzurri partono subito forte e trovano un vantaggio meritato con Palacio, pescato ottimamente da Cassano (fra i migliori); il Cagliari, però, non rinuncia mai a giocare e - dopo aver trovato un super Handanovic in due occasioni - trovano il pareggio con Sau. Sau che nella ripresa trova anche il vantaggio (meritato) al termine di una bellissima azione del Cagliari. L'Inter - stanca - reagisce con il cuore e trova il pareggio con un'autorete di Astori che apre a un inutile assedio finale.

Vittoria importante, invece, per il Siena che nello scontro diretto contro il Pescara sbaglia tantissimo, ma riesce comunque a trovare i tre punti grazie al gol di Valiani nel primo tempo. E' una partita in cui Perin (portiere del Pescara) si supera in più di un'occasione, ma alla fine a decidere è il rigore sbagliato da Vukusic. Un rigore decisivo, che porta l'allenatore Stroppa alle dimissioni.

Al Massimino il Catania si conferma ad alti livelli, anche se fatica più del previsto per sbloccare la partita contro il Chievo. Mattatore della gara è senza dubbio Almiron, autore di una doppietta; inutile la rete nel finale di Andreolli.

Il pomeriggio si chiude con un pareggio tra Udinese e Parma per 2-2; un punto a testa che lascia un po' di amaro in bocca ai friulani, passati in vantaggio per due volte in 90 minuti, ma che non sono riusciti a reggere contro la voglia della squadra di Donadoni. Alla fine il 2-2 è il risultato più giusto. 

l'esultanza di Poli che ha aperto il derby
Il posticipo domenicale è tutto per l'attesissimo derby della Lanterna tra Sampdoria e Genova. La formazione di Ferrara, priva di Maxi Lopez e di Eder, riesce a far sua la gara con una prestazione convincente. 3-1 il risultato finale che poteva essere anche più largo. Si spegne invece la luce attorno a Del Neri e al Genoa.





Se questo articolo ti è piaciuto seguici su Facebook!









0 commenti:

Posta un commento

Dite la vostra!

Video Calcio

Loading...
Loading...





Responsabile dei Servizi Sportivi: Mario Schena
 
Calcio Online © 2017 | Designed by Studio Sciortino Bari per La Gazzetta Meridionale.it e Sport Online
Calcio Online - Sport Magazine non registrato supplemento de La Gazzetta Meridionale.it | Direttore Responsabile Vito Ruccia - Vicedirettore: - Editore Proprietario: Studio Sciortino Bari | Spot by Aruba Media Marketing
Per la vostra Pubblicità su questo Magazine Online inviate una e-mail a: commerciale@lagazzettameridionale.com
Salvo accordi scritti le collaborazioni con la redazione di Sport Online sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite.