Milan, dall'1-1 col Parma alla settimana del derby: cosa va e cosa non va.

lunedì 1 ottobre 2012

di Giovanni Sgobba
PARMA- Il Milan a Parma doveva vincere per dare continuità di risultato dopo la vittoria contro il Cagliari e  per rasserenare gli animi in vista della delicata settimana che vedrà gli uomini di Allegri impegnati prima a San Pietroburgo contro lo Zenit e poi nel delicatissimo derby contro i cugini neroazzurri.
Il Milan doveva vincere a Parma anche perché, dopo essere passato in vantaggio ad inizio ripresa con il solito El Sharaawy (sempre più trascinatore di una squadra che non ha altre frecce nel proprio arco), ha avuto un paio di occasioni, soprattutto con Boateng, per chiudere una partita spenta, dall'equilibrio controllabile.
Sia chiaro: il Milan, al "Tardini" non ha fatto nulla in più rispetto al Parma; seguendo una espressione del pugilato, ai punti il match effettivamente doveva finire in parità. Ma è anche vero che, solitamente, quando l'andamento della partita si attesta su livelli mediocri, il primo che segna ha buone chance di portare a casa l'intera posta in palio.
Il nervosismo di Robinho a fine gara e le dichiarazioni di Allegri sono conferme di quanto detto: rispetto alle altre uscite stagionali dove si è preso per grasso che cola tutto ciò che di buono si aveva fatto, sabato i rossoneri si sentivano in grado di poter fare di più ed hanno sciupato, per l'ennesima ingenuità, la possibilità di mettere in saccoccia altri 3 punti. Il goal di Galloppa a metà ripresa, su calcio di punizione, ha portato amarezza e sconforto in un ambiente psicologicamente instabile, soggetto a continui sbalzi di umore.
Dunque, come si sta affacciando il Milan nella settimana che può ufficialmente decretare la crisi o che può, invece, essere la svolta, la sterzata positiva?
Date le premesse precedenti c'è poco da star sereni: i continui errori dei singoli minano quella tranquillità che Allegri non riesce ancora ad infondere, la manovra offensiva (deficitaria di Pato e con Robinho in ripresa) trova nei numeri la sua grigia realtà (7 goal fatti, solo 2 marcatori ovvero El Sharaawy e Pazzini) a conferma di poca armonia nel portare avanti le azioni d'attacco.
I guai, poi, non vengono mai da soli ed in stagioni sciagurate come questa, le beffe sono dietro l'angolo: una su tutte è quella di vedere Cassano esultare domenica prossima e considerando il rendimento del giocatore barese, le possibilità sono in continua ascesa.
Eppure a Parma ci sono state anche delle conferme positive. Il tecnico toscano sta insistendo molto su De Sciglio tanto da averlo schierato terzino sinistro (lui che è destro), con risultati abbastanza incoraggianti. Anche Zapata e Yepes, in un duo tutto colombiano, hanno dimostrato attenzione e precisione nei contrasti e negli anticipi. In particolare, il colombiano ex Udinese e Villareal, se dovesse confermare questa graduale crescita, potrebbe ben presto diventare il primo centrale su cui far riferimento.
Infine, nel valzer dei moduli di gioco, Allegri ha potuto tratte indicazioni incoraggianti: il 4-2-3-1, al momento, è lo schema che da più garanzie. Certo, mancano ancora automatismi tra tutti i dieci giocatori di movimento, ma Ambrosini e De Jong centrali danno maggior copertura nella fase difensiva e soprattutto con un attacco senza punti di riferimento, giocatori come El Sharaawy, Bojan o Boateng possono sfruttare le loro qualità in progressione, così come Nocerino o Emanuelson possono aggredire gli spazi ed inserirsi.
Basterà per superare indenni questa settimana?






Se questo articolo ti è piaciuto seguici su Facebook!









0 commenti:

Posta un commento

Dite la vostra!

Video Calcio

Loading...
Loading...





Responsabile dei Servizi Sportivi: Mario Schena
 
Calcio Online © 2017 | Designed by Studio Sciortino Bari per La Gazzetta Meridionale.it e Sport Online
Calcio Online - Sport Magazine non registrato supplemento de La Gazzetta Meridionale.it | Direttore Responsabile Vito Ruccia - Vicedirettore: - Editore Proprietario: Studio Sciortino Bari | Spot by Aruba Media Marketing
Per la vostra Pubblicità su questo Magazine Online inviate una e-mail a: commerciale@lagazzettameridionale.com
Salvo accordi scritti le collaborazioni con la redazione di Sport Online sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite.