Coppa Italia LegaPro: Lecce - Martina Franca 2-1

giovedì 4 ottobre 2012

di Redazione
(fonte: Ufficio Stampa Martina Franca)
LECCE- Il Martina si ferma a un passo dall’impresa, cedendo di misura al ‘Via del Mare’ di Lecce ma strappando applausi con una squadra, oltretutto, totalmente rivista rispetto all’ultima, vincente, uscita contro l’Aversa. Il vantaggio dei locali da la sveglia ai biancoazzurri che con un eurogol di Provenzano ritrovano la parità e dominano la prima parte della ripresa rischiando anche di pervenire al vantaggio. Il tap-in vincente di Rosafio su punizione ficcante di Malcore mal gestita dal pur positivo Perina regala la vittoria al Lecce e l’onore delle armi a un Martina che, ancora una volta, dimostra di avere tanti ricambi di qualità e voglia di far bene. 
LA GARA. Primo tempo con un Lecce voglioso di sbloccare subito l’incontro e Martina timoroso e richiuso nella sua metà campo. Col passare dei minuti, però, i biancoazzurri entrano in partita e iniziano a rispondere alla mole di gioco creata dai leccesi. Malcore ci prova con una sgroppata di 50 metri ma viene stoppato al momento del tiro. Dall’altra parte Bruni è mobile e veloce. Due occasioni per Zappacosta attorno alla mezz’ora, a sottolineare l’innalzamento del ritmo dei locali, e il gol è nell’aria. Al 39’, infatti, arriva puntuale il vantaggio del Lecce. Sugli sviluppi di un corner battuto da Rosafio, Di Maio si libera al centro dell’area del suo diretto marcatore e buca Perina in uscita. Il gol subìto da ancor più la sveglia al Martina che dopo solo 3 minuti trova il pareggio con un eurogol di destro di Provenzano che scarica una bordata a mezza altezza dai trenta metri su cui l’estremo locale non può nulla. I biancoazzurri nella ripresa prendono il pallino del gioco, Memolla e Scarsella entrano in campo per Anaclerio e Provenzano. Al 13’ l’azione che potrebbe cambiare l’inerzia dell’incontro: lungo cross da centrocampo per Bruni che aggancia al limite dell’area, supera Gabrieli ma spara incredibilmente alto. Gol sbagliato, gol subìto, immeritatamente per quanto visto in campo. Fallo di Scarsella sulla tre quarti e punizione battuta da Malcore. Il fendente è respinto a mani aperte da Perina ma la palla arriva tra i piedi Rosafio che di prima intenzione trafigge l’estremo martinese sul suo palo. Il finale di tempo è di marca martinese con il nuovo entrato Ancora a tentare, assieme ai suoi compagni, un assalto a un Lecce abbastanza stanco. Il pressing però non da frutti e i biancoazzurri abbandonano la Coppa Italia di LegaPro con l’onore delle armi, mostrando ancora una volta la bontà di un gruppo ampio e con ottime scelte.
Mister Di Meo è molto soddisfatto a fine gara: ‘Ho visto bene tutti i miei ragazzi, sono davvero felice per come abbiamo affrontato la gara. Purtroppo alcuni elementi non hanno i 90 minuti nelle gambe, lo stesso Provenzano ha subìto una botta e mi ha chiesto il cambio. Sono sicuramente soddisfatto delle informazioni che ho acquisito anche se dispiace sempre perdere soprattutto dopo aver messo in campo una prestazione gagliarda per almeno tre quarti dell’incontro contro una formazione di blasone come il Lecce’.

LECCE (4-2-3-1): Gabrieli, Ferrario (15’st Pino), Legittimo, Tundo, Vinicius, Di Maio, Rosafio, Zappacosta, Foti (31’st Chiricò), Malcore, Di Mariano (24’st Guastamacchia). All. Lerda. A disp.: Bleve, Todisco, Palumbo, Gaetani.

MARTINA FRANCA (4-4-2): Perina, Crimaldi, Daleno, Bagaglini, Crescente, Provenzano (7’st Scarsella), Lattanzio, Fiorentino, Casalino (28’st Ancora), Anaclerio (10’st Memolla), Bruni. All. Di Meo. A disp.: Muscato, De Lucia, Gambuzza, D'Addato.


LECCE - MARTINA FRANCA 2-1

Reti: 39’pt Di Maio (L), 42’pt Provenzano (M), 20’st Rosafio (L).


Ammoniti: Fiorentino (M), Foti (L), Provenzano (M), Mariano (L), Chiricò (L), Pino (L), Daleno (M), Bagaglini (M). Espulsi: Nessuno. Angoli: 4-2. Recupero: 1’, 3’.

Note: Spettatori 2411 per un incasso di Euro 7325,00. Circa 50 i tifosi provenienti da Martina Franca.
Arbitro: Sig. Vincenzo Ripa di Nocera Inferiore. Assistenti: Sigg.ri Cinzia Carovigno di Potenza e Giuseppe Monetta di Salerno.






Se questo articolo ti è piaciuto seguici su Facebook!









0 commenti:

Posta un commento

Dite la vostra!

Video Calcio

Loading...
Loading...





Responsabile dei Servizi Sportivi: Mario Schena
 
Calcio Online © 2017 | Designed by Studio Sciortino Bari per La Gazzetta Meridionale.it e Sport Online
Calcio Online - Sport Magazine non registrato supplemento de La Gazzetta Meridionale.it | Direttore Responsabile Vito Ruccia - Vicedirettore: - Editore Proprietario: Studio Sciortino Bari | Spot by Aruba Media Marketing
Per la vostra Pubblicità su questo Magazine Online inviate una e-mail a: commerciale@lagazzettameridionale.com
Salvo accordi scritti le collaborazioni con la redazione di Sport Online sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite.