Champions League, Milan: Abbiati ed El Sharaawy guidano la riscossa. Ricordate il 3-2 al Bernabeu?

giovedì 4 ottobre 2012

di Giovanni Sgobba
SAN PIETROBURGO- Settembre è ormai alle spalle, quel settembre utile per giustificare un Milan inceppato, disorientato. "E' settembre, è ancora presto, il Milan avrà tempo e modo per ritrovarsi", si diceva ed in effetti non si poteva etichettare come fallimentare una stagione ancora tutta da giocare e da scoprire. La fiducia di molti sostenitori vacilla e forse traballerà per tutta la stagione, ma la prima partita del mese di Ottobre può, anzi deve, rincuorare tutto l'ambiente per la tenacia e l'impegno profuso nei 90' di gioco. La formazione di Allegri espugna il campo dello Zenit con un pirotecnico 2-3 e si rilancia nel girone C portandosi al secondo posto a quota 4 punti. L'andamento del match è stato talmente altalenante che era impossibile intuire quale sarebbe stato il risultato finale: i rossoneri, infatti, partono fortissimi dai blocchi nei primi 20' portandosi addirittura sul 2-0 con le reti di Emanuelson (punizione deviata) e di El Shaarawy, il quale, con una serpentina devastante, si smarca dai difensori e trafigge Malafeev.
Due schiaffi che risvegliano gli uomini di Spalletti: minuto dopo minuto, infatti, i russi hanno alzato il loro baricentro fino ad impossessarsi del campo, trascinati dalla straripante potenza (fisica ma anche nel tiro) di Hulk. Abbiati (monumentale con una serie di parate decisive) tiene su la roccaforte rossonera che da i primi segni di cedimento ad una manciata di secondi dal termine del primo tempo, quando si lascia trafiggere da un inserimento proprio dell'ex giocatore del Porto. Si va negli spogliatoi con il risultato di 1-2, destinato a mutare nuovamente, nei primi minuti della ripresa. Il Milan si fa cogliere nuovamente impreparato su un calcio da fermo (sesto goal subito in stagione tra calci d'angolo e punizioni) e Shirokov firma il pareggio riacciuffato con grinta.
Il Milan soffre, ma non si disunisce: per la prima volta (anche se le sbavature continuano ad esserci) i reparti si sono mossi in sincronia, il centrocampo, va detto, non funge ancora collante tra difesa ed attacco, ma nella sofferenza, non si sono disuniti e non hanno perso la rotta. In altre occasioni sarebbero malamente capitolati, ma al contrario, superata la tempesta, mentre lo Zenit rifiatava, è arrivato il colpo del k.o., beffardo perché procurato da Hubocan.
Nei numeri si capisce la portata di questa vittoria: prima sconfitta europea dell'era Spalletti, mentre l'ultima partita persa dai russi nel Petrovsky Stadium è datata settembre 2008.
Ma c'è un altro dato che desta curiosità: l'ultima volta che i rossoneri segnarono 3 reti in Champions in trasferta, fu a Madrid, quando, nella stagione 2009-2010, guidati da Leonardo, sbancarono il Bernabeu per 2-3 (reti di Pirlo e doppietta di Pato).
Era Ottobre e, a quei tempi, si parlò di svolta: il Milan, quello impresentabile durante i mesi di Agosto e Settembre (ricordarsi lo sfacelo nel derby perso 4-0 e la sconfitta in casa contro lo Zurigo), si ritrovò nella partita più difficile, grazie al cambio di modulo operato da Leonardo, e forse inaspettatamente diede uno scossone alla sua stagione.
Oggi sarebbe prematuro parlare di svolta: certamente è una vittoria che da fiducia ed entusiasmo. Dalla Russia sono giunti segnali incoraggianti (El Sharaawy che rincorre gli avversari in difesa e soprattutto 11 giocatori hanno ragionato da squadra), ma nell'imprevedibilità di questa stagione, il confine tra eccezione e conferma è molto sottile.




Se questo articolo ti è piaciuto seguici su Facebook!









0 commenti:

Posta un commento

Dite la vostra!

Video Calcio

Loading...
Loading...





Responsabile dei Servizi Sportivi: Mario Schena
 
Calcio Online © 2017 | Designed by Studio Sciortino Bari per La Gazzetta Meridionale.it e Sport Online
Calcio Online - Sport Magazine non registrato supplemento de La Gazzetta Meridionale.it | Direttore Responsabile Vito Ruccia - Vicedirettore: - Editore Proprietario: Studio Sciortino Bari | Spot by Aruba Media Marketing
Per la vostra Pubblicità su questo Magazine Online inviate una e-mail a: commerciale@lagazzettameridionale.com
Salvo accordi scritti le collaborazioni con la redazione di Sport Online sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite.