Bundesliga, ottava giornata: crolla il Borussia nel derby della Ruhr contro lo Schalke. Disordini nel pre-partita. Il Bayern ancora in goleada

martedì 23 ottobre 2012

di Giovanni Sgobba

DORTMUND - Poteva essere la partita della svolta per il Borussia Dortmund, invece è arrivata una doccia gelata che fa precipitare i gialloneri a -12 dalla vetta. E' arrivato in anticipo l'inverno e la sensazione è che Klopp e i suoi ragazzi non siano prepararti per affrontarlo. Dovevano vincere il Rivierderby contro lo Schalke per restare a galla, invece la partita dell'anno per le due squadre che distano solo 30 km, si tinge di "blau". Ed anche questo è un indizio (uno dei tanti raccolti in 8 giornate): dopo 17 gare interne senza sconfitte, arriva quella più amara per i tifosi del Borussia che mai si sarebbero immaginati di vedere esultare i rivali nel loro stadio. L'anno passato la vittoria nel derby della Ruhr consegnò virtualmente il Meisterschale al Borussia, oggi, si allontana sempre più. Klopp paga, inoltre, una formazione falcidiata dagli infortuni: tra campionato, Champions e partite con le Nazionali (la pioggia in Polonia ha restituito Piszczek e Lewandowski con un giorno di ritardo), i giocatori iniziano a risentirne. Fuori Blaszczykowski, Gündogan, Schmelzer e Götze, impossibile riproporre lo stesso gioco frenetico, mancano gli automatismi e così lo Schalke si attrezza e fa la partita. Pressing a tutto campo con Afellay, Uchida e Farfan a macinare metri su metri. Così dopo appena 11' la partita si sblocca: cross del mai domo Farfan dalla destra, rinvio di Bender con Afellay che trova la coordinazione e silura Weidenfeller con un destro al volo preciso, palo interno e 0-1. La reazione dei padroni di casa non arriva, Reus deve fare tutto da solo mentre Lewandowski sembra la bruttissima copia di se stesso: pochi palloni toccati e pure male.

Più prevedibile il raddoppio degli uomini di Stevens che infatti arriva a pochi minuti dall'inizio della ripresa: sponda di Huntelaar a centrocampo, filtrante di Holtby e conclusione di Höger con la difesa ormai spiazzata. 1-2 che sveglia il Borussia da un letargo anticipato e prova, trascinato da un moto d'orgoglio frenetico e confusionario, a riaprire la partita. E ci riesce con il redivivo Lewandowski che insacca di testa una punizione di Reus. Siamo al 55', il polacco incita pubblico e squadra, ma il macht non cambierà la sua storia. Saranno anzi gli ospiti a sfiorare il goal del 1-3 con Huntelaar (non la miglior partita) a sciupare dinanzi al portiere.
Terzo posto solitario (17 punti) per la squadra di Gelsenkirchen che staccano di 5 lunghezze proprio il Borussia (arenato a 12 punti)

Da segnalare incidenti nel pre-partita tra le due tifoserie: gruppi di sostenitori delle due squadre si sono scontrati prima fra di loro e poi contro agenti di polizia. Tutto è cominciato poco dopo l'arrivo a Dortmund dei tifosi della squadra ospite, che hanno cominciato a tirare razzi sui supporter avversari mentre si recavano allo stadio. Ci sono stati anche scontri con la polizia, che hanno fatto ricorso a cannoni d'acqua. Distrutto anche un bar nei pressi dello stadio.


BAYERN MONACO- Si è giocato, dunque, nel nord-ovest della Germania, ma ad esultare sono stati i tifosi a sud, zona Baviera. Il Bayern corre e frantuma record su record: ottava vittoria in 8 partita, nessuno aveva fatto meglio prima di oggi. In precedenza, a 7 successi di fila si erano fermati lo stesso Bayern Monaco nel 1995-1996, il Kaiserslautern (2001-2002) e il Mainz (2010/2011).
Certo non poteva essere il Fortuna Dusserdolf ad ostacolare i piani di vittoria di Heynckes, ma è il modo in cui dominano le gare che fa pensare ad un campionato già tendente all'archiviazione. Altra vittoria roboante: 5 a 0 in trasferta con le reti di Mandzukic (che sta ottimamente sostituendo Gomez), Luiz Gustavo, doppietta di Muller e rete finale di Rafinha.
Aggiorniamo nuovamente i numeri: 26 goal fatti, solo 2 subiti e nelle ultime cinque uscite, i bavaresi hanno preso 10 punti al Borussia. La domanda è sempre la stessa: quando si fermeranno?

Questi i risultati dell'ottava giornata:


HOFFENHEIM-GREUTHER FURTH 3-3 [8' Firmino (H), 39' Stieber (G), 67' Joselu (H), 84' Prib (G), 89' Joselu (H), 93' Sobiech (G)]


BORUSSIA DORTMUND-SCHALKE 04 1-2 [14' Afellay (S), 48' Hoger (S), 55' Lewandowski (B)] 

BAYER LEVERSKUSEN-MAINZ 2-2 [43' Kießling (L), 58' Szalai (M), 76' Risse (M), 87' Castro (B)] 

WOLFSBURG-FRIBURGO 0-2 [50' rig. Caligiuri, 54' Schuster]

EINTRACHT FRANCOFORTE-HANNOVER 3-1 [5' Matmour (E), 18' Jung (E), 43' Abdellaoue (H), 82' Meier (B)]

FORTUNA DUSSELDORF-BAYERN MONACO 0-5 [28' Mandzukic, 36' Luiz Gustavo, 55' e 86' Muller T., 87' Rafinha]

WERDER BREMA-BORUSSIA MONCHEGLADBACH 4-0 [37' Petersen, 45' Arnautovic, 76' Fullkrug, 86' Junuzovic] 

NORIMBERGA-AUGSBURG 0-0 

AMBURGO-STOCCARDA 0-1 [30' Ibisevic]




Se questo articolo ti è piaciuto seguici su Facebook!









0 commenti:

Posta un commento

Dite la vostra!

Video Calcio

Loading...
Loading...





Responsabile dei Servizi Sportivi: Mario Schena
 
Calcio Online © 2017 | Designed by Studio Sciortino Bari per La Gazzetta Meridionale.it e Sport Online
Calcio Online - Sport Magazine non registrato supplemento de La Gazzetta Meridionale.it | Direttore Responsabile Vito Ruccia - Vicedirettore: - Editore Proprietario: Studio Sciortino Bari | Spot by Aruba Media Marketing
Per la vostra Pubblicità su questo Magazine Online inviate una e-mail a: commerciale@lagazzettameridionale.com
Salvo accordi scritti le collaborazioni con la redazione di Sport Online sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite.