Nazionale: Come nel 2006?

mercoledì 6 giugno 2012



di Davide Colonna
BARI - I presupposti ci sono tutti. Come nel 2006, la nazionale italiana, si ritrova a fare i conti con le problematiche di illecito sportivo. Al tempo, erano i fatti di "calciopoli" ad essere al centro della bufera mediatica, mentre oggi, sono le scommesse dei calciatori che coinvolgono la maggior parte delle società di B, Lega Pro e qualcuna di serie A a tenere banco.
Sei anni fa, lo scandalo, che sembrava dover distruggere la spedizione e le aspettative mondiali in
Germania, fu quasi scacciato via e quasi messo in secondo piano (Juve a parte) dal trionfo di Berlino. Oggi cosa accadrà? Si ripeterà lo stesso e incredibile scenario?
In attesa dei primi riscontri ufficiali sul campo, c'è chi ci scherza su e ripropone le stesse offerte commerciali ai consumatori sulla vittoria o meno della squadra di Prandelli. Non si sa mai...
Una cosa è certa. La situazione, anche se ancora tutta da scoprire, appare molto più grave rispetto alla precedente e ci porta all'ennesima figuraccia in Europa e non solo dal punto di vista calcistico. In Italia, scommettiamo anche la nostra morale e spesso e volentieri, la perdiamo.
Calciatori strapagati che non sanno come spendere tempo e danaro? Chi può dirlo ma, di sicuro, sappiamo che i soldi hanno acquisito una importanza tale da deviare la passione stessa del calciatore per il suo sport, tanto da spingerlo, sin da inizio carriera, a scegliere destinazioni ad alto guadagno tipo Russia, Cina o Emirati Arabi a discapito di panorami più competitivi e più ricchi di trofei che di banconote.
Magari, anche questa è una delle cause che hanno determinato l'abbassamento del tasso tecnico del nostro calcio e dei nostri calciatori e anche questa causa, ci porta ad essere pessimisti sul destino degli Azzurri all'Europeo.
Dopo il pesante K.o.contro la Russia, anche se si tratta solo di una amichevole, una convizione si fa sempre più forte: nella rosa di mister Prandelli, il vizio, ha più talento dei piedi. Forse, questa volta, non saremo così fortunati come in passato e un girone di ferro, ci attende.
   
   





Se questo articolo ti è piaciuto seguici su Facebook!









0 commenti:

Posta un commento

Dite la vostra!

Video Calcio

Loading...
Loading...





Responsabile dei Servizi Sportivi: Mario Schena
 
Calcio Online © 2017 | Designed by Studio Sciortino Bari per La Gazzetta Meridionale.it e Sport Online
Calcio Online - Sport Magazine non registrato supplemento de La Gazzetta Meridionale.it | Direttore Responsabile Vito Ruccia - Vicedirettore: - Editore Proprietario: Studio Sciortino Bari | Spot by Aruba Media Marketing
Per la vostra Pubblicità su questo Magazine Online inviate una e-mail a: commerciale@lagazzettameridionale.com
Salvo accordi scritti le collaborazioni con la redazione di Sport Online sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite.