Euro 2012 Italia: Come te la cavi con l'Inglese?

sabato 23 giugno 2012

di Davide Colonna
CRACOVIA - Domani sera a Kiev, per l'Italia di Cesare Prandelli, quarto di finale da "dentro o fuori" contro gli Inglesi e se prima era concesso un passo falso, ora non si può più sbagliare. Chi perde è eliminato dall'Europeo e non c'è  più tempo per scelte tecniche errate o per inutili sentimentalismi che possono ulteriormente destabilizzare un ambiente che è già difettoso di suo. Se Balotelli, Cassano o Motta (solo per fare alcuni nomi importanti), non dimostrano di essere in forma, bisogna fare uno sforzo per lasciarli in panchina. Domani l'imperativo è vincere e per riuscirci, devono giocare i migliori del momento e non chi potrebbe solo astrattamente esserlo. Sfruttare anche gli altri convocati, che hanno motivazioni da vendere e nessuna preoccupazione di squalifica, potrebbe rivelarsi una buona mossa per scardinare l'esperto ma logoro undici di Hodgson e in fondo, se lo ha fatto la Germania,che è riuscita a passare in semifinale sostituendo l'intero reparto avanzato, perchè non potrebbe farlo anche l'Italia? La rosa azzurra, non è forse una delle poche ad avere "riserve di lusso" richiestissime anche all'estero?
Soffermandoci sui nostri avversari, l'Inghilterra, dovrebbe presentare il classico 4-4-2 all'Inglese, tutto fisico e zero estetica ad eccezione dell'eterno Gerrard ancora in grado di inventare e far scrivere il suo nome sul tabellone e del fenomeno Rooney che concretizza quasi tutte le occasioni create dai compagni. Che giocatore straordinario Wayne! Il bomber di razza, il pericolo numero uno per la nostra retroguardia che ricordiamoci è anche orfana di Giorgione Chiellini per infortunio. Da tenere d'occhio, il quasi scontato ingresso del "proiettile" Walcott nella ripresa che potrebbe metterci in grande difficoltà nel classico black out che ci accompagna nel secondo tempo dall'inizio del torneo ormai.
Per quanto ci riguarda, Prandelli, non ha ancora reso noto (come è giusto che sia) in che modo schiererà la sua Italia. La solita pretattica, lascia molto spazio all'immaginazione e ai desideri soprattutto dei tifosi che più di tutti si aspettano una squadra che diverta e imponga il suo gioco come quasi mai è successo nella sua storia.
Italia favorita? Non credo. Gli Inglesi non sono di certo degli sprovveduti e se si pensa che a vincere la Champions League è stato il Chelsea, c'è poco da stare tranquilli.    





Se questo articolo ti è piaciuto seguici su Facebook!









0 commenti:

Posta un commento

Dite la vostra!

Video Calcio

Loading...
Loading...





Responsabile dei Servizi Sportivi: Mario Schena
 
Calcio Online © 2017 | Designed by Studio Sciortino Bari per La Gazzetta Meridionale.it e Sport Online
Calcio Online - Sport Magazine non registrato supplemento de La Gazzetta Meridionale.it | Direttore Responsabile Vito Ruccia - Vicedirettore: - Editore Proprietario: Studio Sciortino Bari | Spot by Aruba Media Marketing
Per la vostra Pubblicità su questo Magazine Online inviate una e-mail a: commerciale@lagazzettameridionale.com
Salvo accordi scritti le collaborazioni con la redazione di Sport Online sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite.