FA Cup: in attesa della Champions, il Chelsea fa sua la prima finale. Battuto il Liverpool 2-1

martedì 8 maggio 2012

di Giovanni Sgobba
WEMBLEY- Commento: Vincere aiuta a vincere: questo è uno dei dettami che molto spesso viene proferito all'interno dell'universo calcistico. Mettersi in gioco con le pressioni di una finale e portarla a casa, aiuta a maturare, a crescere in sé la consapevolezza di essere pronti nelle battaglie e sfide future. E così il Chelsea fa le prove generali per l'attesissima finale di Champions League, facendo propria la finale di FA Cup, disputatati nel maestoso scenario di Wembley, battendo per 2-1 il Liverpool di Dalgish.
Per i Blues è la settima Coppa d'Inghilterra, mentre per l'allenatore Di Matteo si tratta della prima vittoria da allenatore, avendo già avuto il piacere di toccare la Coppa due volte come giocatore. Continua così la recente tradizione di veder trionfare un tecnico italiano: Roberto è stato preceduto, infatti, prima da Ancelotti (nel 2010 con il Chelsea) e da Roberto Mancini (la passata stagione con il Manchester United)

La partita: Non è stata una partita spettacolare, anche se l'intensità e l'agonismo hanno reso la sfida tesa fino all'ultimo. Nel primo tempo c'è stato solo un sussulto, immediato, ed è quello relativo al primo goal del Chelsea:  al minuto 11, Ramires riceve un passaggio da Mata (forse l'unico momento in cui si è visto lo spagnolo) e scarica in porta un destro non molto potente, ma che trova impreparato Reina che abbozza solo una goffa parata. Poi la formazione londinese non fa altro che gestire il ritmo in una gara dove il Liverpool si dimostra abbastanza inefficace in fase offensiva, e molto sfilacciato in mezzo al campo. Nonostante il goal di Drogba (solita devastante e concreta prestazione per l'ivoriano) ad inizio ripresa, il secondo tempo si trasforma, perché a trasformarsi sono proprio i Reds, spinti dal goal, bellissimo di Carroll, entrato nella ripresa. L'ex attaccante del Newcastle realizza una splendida rete, infilando Cech con un potente sinistro, dopo aver disorientato Terry con finte e contro finte (considerando la sua solita staticità, già il fatto di fare una finta disorienterebbe chiunque). All'82esimo l'estremo difensore dei Blues si immedesima  nelle vesti di Buffon che nega la certezza del goal di Muntari: ancora Carroll protagonista, che questa volta colpisce il pallone di testa e grida al goal. Ma non arriva nessuna convalida perché proprio Cech, di puro istinto, devìa il pallone sulla traversa. Il finale è solo a tinte rosse, ma prima Terry e poi Ivanocic si immolano ed evitano il goal beffardo nel finale, e nonostante l'immancabile "You'll never walk alone", il fortino blues resiste e dopo 5 minuti di recupero, la festa (la prima?) per il Chelsea può iniziare.

Qui il video della premiazione del Chelsea

Il Tabellino: 
5 maggio 2012 - Londra, 'Empire Stadium' di Wembley
Chelsea - Livepool 2-1
11' Ramires (C), 52' Drogba (C), 64' Carroll (L)

CHELSEA (4-3-1-2) Cech; Bosingwa, Terry, Cole; Ramires (76' Meireles), Lampard, Mikel; Mata; Kalou, Drogba. All. Di Matteo
LIVERPOOL (4-4-2) Reina; Johnson, Skrtel, Agger, Enrique; Spearing (55' Carroll), Henderson; Downing, Gerrard, Bellamy (76' Kuyt); Suarez.. All. Dalglish









0 commenti:

Posta un commento

Dite la vostra!

Video Calcio

Loading...
Loading...





Responsabile dei Servizi Sportivi: Mario Schena
 
Calcio Online © 2017 | Designed by Studio Sciortino Bari per La Gazzetta Meridionale.it e Sport Online
Calcio Online - Sport Magazine non registrato supplemento de La Gazzetta Meridionale.it | Direttore Responsabile Vito Ruccia - Vicedirettore: - Editore Proprietario: Studio Sciortino Bari | Spot by Aruba Media Marketing
Per la vostra Pubblicità su questo Magazine Online inviate una e-mail a: commerciale@lagazzettameridionale.com
Salvo accordi scritti le collaborazioni con la redazione di Sport Online sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite.