L'Europa League è di casa: vincono Atletico e Sporting

venerdì 20 aprile 2012

di Domenico Palumbo
BARI- Le due semifinali mettono in mostra le squadre di casa molto pimpanti: nove gol ed Atletico con un piede in finale.
Un’Europa League “caliente” quella che di ieri nel doppio confronto iberico. Due semifinali spettacolari e senza esclusioni di colpi con nove gol segnati in totale ma ancora nessuna squadra può dirsi certa della finale.

Atletico Madrid – Valencia 4 – 2
La squadra di Simeone è una macchina da combattimento, il Calderon è una bolgia, il Valencia è poca cosa. Madrileni convinti e in vantaggio già dopo 18’ quando Falcao insacca di testa su cross di Arda Turan. Il Valencia reagisce solo nei minuti di recupero, al terzo per la precisione, con Jonas (in sospetto fuorigioco) che raccoglie sotto porta un colpo di testa di Rami. Nel secondo tempo l’Atletico domina e chiude la partita in soli cinque minuti con il colpo di testa di Miranda al 49’ e con una splendida azione personale di Adrian Lopez che al 54’ approfitta di un errore di Topal si beve in velocità Victor Ruiz e insacca con un diagonale tanto lento quanto preciso. Il monologo madrileno continua e al 79’ una magia sontuosa di quel campioncino di Falcao sembra chiudere definitivamente la partita: 4-1 e tutti a casa. Ma quando meno te lo aspetti il Valencia resuscita per un momento e, ancora una volta, al terzo minuto di recupero con un colpo di testa di Ricardo Costa da calcio d’angolo. Gara chiusa ma qualificazione riaperta. Il ritorno sarà in un Mestalla infuocato, ma per il Valencia sarà comunque dura e ci vorrà una prestazione ben diversa per eliminare un Atletico Madrid davvero in forma.
 
Sporting Lisbona – Athletic Bilbao 2 -1
La sorpresa della stagione spagnola (con il Levante) anche senza essere in grandissima serata era quasi riuscita a strappare una vittoria con le unghie e con i denti contro un buon Sporting, ma con il freno a mano per i primi settanta minuti.
A Lisbona Marcelo Bielsa non riesce a scoutere la sua squadra che va comunque in vantaggio al 54’ della ripresa con Aurtenetxe. Da questo momento in poi, lo Sporting Lisbona, pur facendo fino a quel momento un’ottima partita ma senza incidere più di tanto, si arma di cuore e coraggio e sfodera tutto il talento presente nella sua squadra mettendo alle corde gli spagnoli. Infatti, in quattro minuti ribalta la situazione con il meritato pari di Insua al 76’ e il gran gol all’80’ di Diego Capel, magistrale e tornato ai livelli della nazionale giovanile. Alla fine il risultato parla chiaro 2-1 per i portoghesi, sicuramente più pimpanti. Il pronostico della vigilia è stato ribaltato, ma non sarà per nulla facile il ritorno in Spagna.







0 commenti:

Posta un commento

Dite la vostra!

Video Calcio

Loading...
Loading...





Responsabile dei Servizi Sportivi: Mario Schena
 
Calcio Online © 2017 | Designed by Studio Sciortino Bari per La Gazzetta Meridionale.it e Sport Online
Calcio Online - Sport Magazine non registrato supplemento de La Gazzetta Meridionale.it | Direttore Responsabile Vito Ruccia - Vicedirettore: - Editore Proprietario: Studio Sciortino Bari | Spot by Aruba Media Marketing
Per la vostra Pubblicità su questo Magazine Online inviate una e-mail a: commerciale@lagazzettameridionale.com
Salvo accordi scritti le collaborazioni con la redazione di Sport Online sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite.