L'annuario dei dilettanti centra il 6

martedì 17 aprile 2012

Presentata la sesta edizione nella sede della Figc Puglia a Bari

di Redazione
“Una pubblicazione sempre più ricca e che dà lustro all’attività del Comitato”. Così il presidente della Figc Puglia, Vito Tisci ha annunciato l’uscita dell’Annuario dei Dilettanti, alla sesta edizione, presentata questa mattina nella football house del calcio pugliese, a Bari. Una fatica editoriale, firmata dalla Nicholaus e dalla redazione di Calcio Club e anche quest’anno patrocinata dalla Federcalcio pugliese, “che – ha ricordato Tisci – ogni anno è attesa da addetti ai lavori e appassionati” e che fotografa un movimento dai numeri importanti: 700 società, 20mila calciatori, 6mila dirigenti volontari, 1600 allenatori, 1200 arbitri e 4mila partite all’anno costituiscono il grande mondo del calcio dilettantistico e giovanile in Puglia. “A questo calcio – ha spiegato Roberto Violante, amministratore della società editrice Nicholaus – noi ormai da sette anni diamo visibilità. Prima con la testata Calcio Club, poi con l’Annuario e con trasmissioni radiofoniche e da un paio di stagioni con un format televisivo in onda su Antenna Sud”.
L’Annuario dei Dilettanti 2012 si presenta più ricco e anche un po’ almanacco. Nelle 216 pagine (con oltre 160 fotografie) non trovano spazio solo tutte le società dalla serie D alla Seconda categoria, con l’organico dei calciatori ruolo per ruolo, con i tecnici, i dirigenti e le notizie più importanti, dallo stadio ai colori sociali e ai contatti web. Storie e protagonisti della stagione scorsa e di quella in corso, le novità più importanti dell’attività federale sono riportati nella prima parte dopo i “saluti” istituzionali: il numero uno della Lega Nazionale Dilettanti, Carlo Tavecchio, il presidente della Figc Puglia, Vito Tisci, il coordinatore del Dipartimento Interregionale LND, Luigi Barbiero, il coordinatore regionale del Settore Giovanile Scolastico, Antonio Quarto, il delegato regionale del calcio femminile, Luigi Traversa mettono la loro firma su questa edizione. Più ricca perché, per la prima volta, c’è una parte dedicata al calcio femminile e perché più società sono presenti nella sezione riservata al settore giovanile. Traversa ha ringraziato editore e autori per la sensibilità mostrata verso il calcio femminile che, pur attraversando un momento difficile (in Puglia solo 7 società iscritte al campionato regionale), trova finalmente spazio sull’Annuario.
Nel corso della conferenza stampa, non è mancato un riferimento alla tragica morte di Piermario Morosini, per la quale anche i campionati dilettantistici si sono fermati. Da Tisci (affiancato dal segretario del Comitato, Diletta Mancini) un monito a tutte le società a prestare la massima attenzione verso la salute dei propri calciatori: “Purtroppo la nostra federazione si segnala quella con la maggiore evasione nelle visite mediche, un dato che non ci fa onore. In Puglia il 40 per cento delle società non ottempera all’obbligo delle visite”.
Quanto alla presenza del defibrillatore in campo ci sono problemi di costi e di utilizzo. A tal proposito, Salvatore Lufrano, responsabile tecnico dell’attività di base del Settore Giovanile Scolastico pugliese, ha reso noto che negli ultimi anni 500 addetti di società sono stati abilitati all’utilizzo di defibrillatore semiautomatico, attraverso corsi organizzati dal SGS.







0 commenti:

Posta un commento

Dite la vostra!

Video Calcio

Loading...
Loading...





Responsabile dei Servizi Sportivi: Mario Schena
 
Calcio Online © 2017 | Designed by Studio Sciortino Bari per La Gazzetta Meridionale.it e Sport Online
Calcio Online - Sport Magazine non registrato supplemento de La Gazzetta Meridionale.it | Direttore Responsabile Vito Ruccia - Vicedirettore: - Editore Proprietario: Studio Sciortino Bari | Spot by Aruba Media Marketing
Per la vostra Pubblicità su questo Magazine Online inviate una e-mail a: commerciale@lagazzettameridionale.com
Salvo accordi scritti le collaborazioni con la redazione di Sport Online sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite.