Europa League - Una finale tutta spagnola!

venerdì 27 aprile 2012

di Massimo Lancianese
BILBAO, SAM MAMES - Dopo che il signor Atkinson, l'arbitro inglese che ha diretto
Athletic Bilbao -Sporting Lisbona, ha fischiato la fine tutta Bilbao ha tremato. E l'epicentro di questo terremoto era tutto al Sam Mames, la cattedrale del Bilbao. I baschi attendevano questa finale da 35 anni, quando persero la loro unica finale europea contro la Juventus di Trapattoni. Questa finale è il coronamento di un sogno e di un'idea, quella basca, capace di resistere caparbiamente al calcio moderno. Per la Spagna intera è stata una giornata di riscatto poichè il 9 Maggio a Bucarest la finale sarà una questione tutta spagnola. Per avere la certezza di ciò ci doveva essere l'impresa dell'Athletic che è puntualmente arrivata. L'altra semifinale infatti era tra Valencia e Atletico Madrid e l'unico "intruso" alla festa spagnola era lo Sporting Lisbona. Passando alla cronaca, la partita è stata bella ed emozionante e solo un colpo di "El Rey León" Llorente ha risolto l'incontro.
Ma andiamo con ordine: Bielsa ha impostato la partita diversamente rispetto all'andata, dove il Bilbao aveva subito tanto, e fin dai primi minuti appare chiara l’idea tattica di fondo: saltare il pressing degli avversari e cercare la profondità. E a supportare questo tema e far funzionare il lavoro, per i baschi, c’è lo straordinario Fernando Llorente che, anche quando non segna, fa segnare. Al 18' infatti arriva il gol dell'Athletic: l'azione nasce da Muniain che scappa a destra e crossa al centro, Llorente fa la sponda di petto all'accorrente Susaeta che insacca. La partita si scioglie e lo Sporting inizia ad attaccare: Pereirinha sfiora il gol di testa ma il pareggio arriva al 44' su calcio d'angolo col solito van Wolfswinkel bravo a segnare. La gioia dei lusitani dura 60 secondi perchè Llorente si inventa un'altra grande giocata, liberandosi dalla marcatura e servendo sulla corsa Ibai Gomez per il 2 a 1. Nella ripresa i ritmi rimangono altissimi e a testimonianza di ciò ci sono i due pali di Javi Martinez e Insua. La gara sembra però bloccata e i supplementari vicini, in virtù del 2 a 1 che aveva premiato i portoghesi all'andata. Ma l'Athletic ha ancora un jolly da giocare e all'88esimo corona la grande rimonta: Ibai Gomez, grandissima partita anche la sua, salta secco Pereira e crossa al centro dove Llorente trova con lo stinco sinistro il punto del KO. Lo Sporting non può più recuperare e il Bilbao conquista una meritata finale.
A Bucarest i baschi troveranno l'Atletico Madrid che ha superato il Valencia col risultato complessivo di 5 a 2.
Il Valencia era chiamato ad una grande impresa, dato che doveva rimontare i 2 gol di scarto subiti all'andata.
Purtroppo per loro non è andata così e un cinico Atletico Madrid si è imposto per 1 a 0.  A decidere la sfida è stato un bellissimo gol di Adrian nel secondo tempo. Da segnalare l'espulsione di Tiago per un ceffone a Soldado. L'ex Juventus salterà così la finale di Bucarest. Per il resto nel Valencia il giovane Canales ha subito un altro infortunio allo stesso ginocchio operato sei mesi fa. Tanta sfortuna per il Valencia stasera e tanti auguri di pronta guarigione a Canales.
Per la Spagna una grande soddisfazione, soprattutto il giorno dopo il fallimento delle corazzate Real Madrid e Barcellona. Una lezione anche per l'Italia: le squadre spagnole non la snobbano l'Europa League.

Buon calcio a tutti!







0 commenti:

Posta un commento

Dite la vostra!

Video Calcio

Loading...
Loading...





Responsabile dei Servizi Sportivi: Mario Schena
 
Calcio Online © 2017 | Designed by Studio Sciortino Bari per La Gazzetta Meridionale.it e Sport Online.
Calcio Online - Sport Magazine non registrato supplemento de La Gazzetta Meridionale.it | Direttore Responsabile Vito Ruccia - Vicedirettore: - Editore Proprietario: Studio Sciortino Bari | Spot by Aruba Media Marketing.
Per la vostra Pubblicità su questo Magazine Online contattare la GM SPOT inviando una E-mail a: commerciale@lagazzettameridionale.com o telefonando al 334/9835377.
Salvo accordi scritti le collaborazioni con la redazione di Calcio Online sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite.