Bari-Vicenza 2-2 | Occasione buttata. Torrente contestato

lunedì 19 dicembre 2011

Dopo un primo tempo chiuso con il doppio vantaggio, nella ripresa il Bari si schiaccia e viene raggiunto dal Vicenza. Torrente contestato a gran voce per i cambi effettuati nel secondo tempo

Bari-Vicenza: tabellino, cronaca e commenti

BARI - Il Bari, dopo la vittoria di Brescia, non riesce a dare continuità alla sua corsa: i galletti buttano alle ortiche una grossa occasione pareggiando per 2-2 contro il Vicenza dopo aver chiuso il primo tempo con il doppio vantaggio. Grosse contestazioni per l'allenatore dei galletti Torrente, reo di aver attuato una tattica molto difensivista nella ripresa.


IL MATCH - Il Bari parte a razzo e dopo soli due minuti passa in vantaggio: corner da destra e colpo di testa di Claiton che segna il suo secondo gol in campionato che vale il vantaggio dei galletti. La partita si assesta ma al 21' il Vicenza sfiora il pareggio: cross da destra e colpo di testa preciso di Gavazzi che scavalca Lamanna ma coglie in pieno la traversa. Due minuti dopo, nuovamente su corner, è Polenta a rendersi pericoloso con un sinistro rasoterra dal cuore dell'area che finisce debole fra le braccia di Frison. Al 32', però, il Bari raddoppia: punizione telecomandata di De Falco dal limite che scavalca la barriera e si insacca imparabilmente alle spalle di Frison. Al 42' il Vicenza prova a rientrare in partita con i due nuovi innesti decisi da Cagni: cross da sinistra di Maiorino e Mustacchio sbuca in area piccola colpendo, però, male e non trovando la porta di Lamanna da una manciata di metri. E' l'ultimo squillo di un primo tempo dominato dal Bari e chiuso col vantaggio di 2-0.


La ripresa parte con il Vicenza che prova ad alzare il baricentro ma non punge ed è anzi il Bari a sfiorare il 3-0 al 57': percussione di Donati che serve Stoian che, dal vertice sinistro dell'area piccola, prova il destro a giro trovando la pronta risposta di Frison. Un minuto dopo, però, il Vicenza trova il gol che riapre il match: azione concitata in area di rigore e palla che giunge a Rigoni che di prima intenzione di destro trafigge Lamanna. Al 78' ci prova da fuori area Gavazzi con una botta potente ma centrale che Lamanna blocca in due tempi. Il Bari viene schiacciato dal Vicenza che all'84' trova il pari: cross da destra preciso sul secondo palo per Maiorino che colpisce di testa trovando la grande risposta di Lamanna quando, però, il pallone ha già superato la linea di porta. 2-2 e tutto da rifare. Al 90' il Vicenza sfiora l'incredibile gol del 2-3: prima Mustacchio chiama al grande intervento Lamanna e, sul prosieguo dell'azione, Maiorino a botta sicura colpisce la traversa a Lamanna battuto. Il match, di fatto, si chiude qui con un pirotecnico 2-2 fra Bari e Vicenza
LA SVOLTA DEL MATCH - La paura di vincere di Torrente ha fatto la differenza: dopo un primo tempo dominato, infatti, nella ripresa l'allenatore campano toglie una punta(Marotta) per un centrocampista di contenimento(Kopunek) e il Vicenza riesce a schiacciare nella propria metà campo il Bari che, nel finale del match, rischia anche di perdere.
DICHIARAZIONI POST-GARA - A parlare per primo nel dopogara di Bari-Vicenza è il tecnico dei galletti Torrente. L'allenatore campano, vistosamente contestato nella ripresa del match, è molto deluso dal pareggio dopo il doppio vantaggio conquistato nel primo tempo e commenta così il cambio criticato dalla tifoseria(Kopunek per Marotta) ai microfoni di Radio Bari: "Dopo cinque minuti del secondo tempo ho cambiato Marotta per equilibrare la squadra ed una volta subito il gol sono arrivate le tipiche paure di quando giochiamo in casa. Non siamo riusciti a trovare la continuità ed abbiamo subito l'iniziativa del Vicenza. Ho cercato, con l'inserimento di Kopunek e Defendi, di fare una linea a cinque a centrocampo per ripartire rapidi ma non siamo ci siamo riusciti. I cambi? Stoian fuori per crampi, Bellomo e Marotta per scelta tattica, anche se il primo era stanco per aver giocato in nazionale. E' un'altra occasione persa - conclude Torrente -. Forse non siamo ancora maturi: non riusciamo a gestire determinati momenti della gara. Mi dispiace perchè abbiamo perso l'occasione di fare un salto importante in avanti. I fischi? E' normale, abbiamo rischiato di perdere. Capisco che ci sia la delusione dei tifosi".
TABELLINO
BARI(4-3-3) - Lamanna; Crescenzi, Polenta, Claiton, Garofalo; Donati, Bellomo(60'Defendi), De Falco; Caputo(67'Castillo), Marotta(52'Kopunek), Stoian. A disposizione: Koprivec, Sini, Rivas, Galano. Allenatore: Vincenzo Torrente.
VICENZA(4-4-2) - Frison; Giani(76'Tulli), Pisano, Tonucci, Augustyn(39'Mustacchio); Bariti(35'Maiorino), Rigoni, Soligo, Gavazzi; Misuraca, Paolucci. A disposizione: Acerbis, Capitanio, Minieri, Botta. Allenatore: Luigi Cagni.
Arbitro: Irrati di Pistoia
Reti: 2'Claiton(B), 32'De Falco(B), 58'Rigoni(V), 84'Maiorino(V)
Espulsi: Nessuno

Da: BariToday




0 commenti:

Posta un commento

Dite la vostra!

Video Calcio

Loading...
Loading...





Responsabile dei Servizi Sportivi: Mario Schena
 
Calcio Online © 2017 | Designed by Studio Sciortino Bari per La Gazzetta Meridionale.it e Sport Online
Calcio Online - Sport Magazine non registrato supplemento de La Gazzetta Meridionale.it | Direttore Responsabile Vito Ruccia - Vicedirettore: - Editore Proprietario: Studio Sciortino Bari | Spot by Aruba Media Marketing
Per la vostra Pubblicità su questo Magazine Online inviate una e-mail a: commerciale@lagazzettameridionale.com
Salvo accordi scritti le collaborazioni con la redazione di Sport Online sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite.